Passannante Gerardo

passannante
Nato a Sicignano degli Alburni (Sa) nel 1951, Gerardo Passannante vive da oltre quarant’anni in Svizzera, dove a lungo è stato insegnante e preside. Ha studiato a Milano e a Friburgo, laureandosi con una tesi sul pensiero politico di Dante. È autore di tre canzonieri di dimensioni petrarchesche (Canzoniere primo, Appunti di un colloquio interrotto, Ex Glebula Lux); di romanzi (Rasmletikov, L’estetica dell’attimo); di racconti (Storie di martiri); di saggi, diari, aforismi, opere teatrali (Sha nagba imuru); di traduzioni dal francese e dal tedesco.
Ha pubblicato i romanzi Atto terzo, Editrice Italia letteraria, Milano (1981); Atto gratuito, Montedit, Melegnano (2013); Avvisaglie d’uragano, Città del Sole Edizioni, Reggio Calabria (2014); Amore e disamore (con prefa-zione di Roberto Pazzi), Città del Sole Edizioni, Reggio Calabria (2015); Elogio della menzogna, Città del Sole Edizioni, Reggio Calabria (2017); e la silloge poetica Quasi un Canzoniere, Città del Sole Edizioni, Reggio Calabria (2017).
Collabora regolarmente col settimanale “La Pagina” di Zurigo, su cui sono già apparsi a puntate i primi sette volumi del romanzo storico Il declino degli dèi.

 

Informazioni aggiuntive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Policy Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Policy Cookies. Cliccando su Attiva Cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo leggi le nostre policy cookies.

Accetto i cookies da questo sito.