Losi Giacomo

losi7
Giacomo Losi, terzino, nato a Soncino (CR) il 10-9-1935. «Mai visto un terzino così veloce!»: così, il 13 gennaio 1960, si esprime su di lui Francisco Gento, asso della nazionale spagnola e del Real Madrid.
Leader difensivo, beniamino dei tifosi, che ben presto lo soprannomineranno “Er core de Roma” per la sua abnegazione agonistica.
Esordisce calcisticamente a quattordici anni nel Soncino, mentre comincia a lavorare da apprendista sarto. Passa poi nelle giovanili dell’Inter, ma nel 1951 è ceduto alla Cremonese,in C. Nel 1954 una segnalazione per gli ottimi risultati lo porta alla Roma. È una rivelazione e Losi diventa titolare nel finale di campionato. Il formidabile esordio in azzurro gli regala il posto da titolare,diventando una colonna della difesa fino al fiasco alla Coppa del Mondo in Cile. Dove inopinatamente si chiuderà la sua avventura in azzurro.
Nella sua lunghissima carriera romanista, Losi giocherà in tutti i ruoli di movimento della difesa, diventando l’uomo simbolo del club, amatissimo dalla tifoseria per la generosità
agonistica e la dedizione alla causa.
Chiuderà solo nel 1969 con all’attivo 386 presenze e 2 reti in Serie A, tutte in giallorosso,e 11 partite in Nazionale.

 

Informazioni aggiuntive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Policy Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Policy Cookies. Cliccando su Attiva Cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo leggi le nostre policy cookies.

Accetto i cookies da questo sito.